PM10 in aumento: Semaforo arancione - RETE CIVICA DEL COMUNE DI BOVOLONE

archivio notizie - RETE CIVICA DEL COMUNE DI BOVOLONE

PM10 in aumento: Semaforo arancione

 
PM10 in aumento: Semaforo arancione

 

Dal 1 ottobre 2019 e fino al 31 marzo 2020 è  in vigore l'ordinanza sindacale n. 202/2019 che prevede l'adozione di misure di limitazione per contrastare l'inquinamento dell'aria nel periodo invernale 2019-2020.

 

Le azioni, decise a livello interregionale nel 2017, riguardano il traffico, le combustioni, le stufe/camini e le temperature di riscaldamento.

 

Il bersaglio sono le poveri sottili (PM10) che,  soprattutto nel periodo "critico" definito da ARPAV 01 ottobre - 31marzo , si accumulano e persistono nell'atmosfera.

 

In data 27.01.2020 l'Osservatorio Regionale Aria di ARPAV ha comunicato al Comune il raggiungimento del livello di allerta 1 per il PM10. Con l'acuirsi della concentrazione delle polveri sottili in atmosfera, la qualità dell'aria peggiora notevolmente, ecco perché dal 28.01.2020 (e fino a nuova comunicazione ARPAV) sono previste più stringenti limitazioni:

 

 

SEMAFORO ARANCIO - Livello di allerta 1 (attivato dopo 4 giorni consecutivi di superamento del limite giornaliero di 50 microg/mc di PM10, su avviso di ARPAV):

STUFE/CAMINI

Divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa, in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, aventi classe di prestazione energetica ed emissiva “1 stella” e "2 stelle”  (classificazione Decreto Min. Ambiente n. 186/2017).

COMBUSTIONI ALL'APERTO

Divieto assoluto, per qualsiasi tipologia di combustioni all'aperto, anche relativamente alle deroghe consentite dall'art. 182, comma 6 bis, del D.Lgs. 152/06 rappresentate dai piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco.

 

 

 

Rimangono in vigore le restrizioni già in essere:

TRAFFICO

Dal lunedì al venerdì (escluse le giornate festive infrasettimanali) dalle ore 8.30 alle ore 18.30 divieto di circolazione di:

  • autoveicoli alimentati a benzina EURO 0 ed EURO 1
  • autoveicoli diesel EURO 0, EURO 1, EURO 2
  • motoveicoli e ciclomotori non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE e con certificato di circolazione o di idoneità tecnica rilasciato prima del 1 gennaio 2000

non adibiti a servizi e trasporti pubblici.

Sono previste eccezioni e deroghe.

 

STUFE/CAMINI

Divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa, in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, aventi classe di prestazione energetica ed emissiva “1 stella” (classificazione Decreto Min. Ambiente n. 186/2017). Dal 01 gennaio 2020 al 31 marzo 2020 sarà esteso il divieto anche ai generatori "2 stelle”.

Obbligo di utilizzare, nelle stufe a pellet di potenza termica nominale inferiore a 35 kW, pellet che, oltre a rispettare le condizioni previste dall'allegato X parte II, sezione 4, paragrafo 1, lettera d) della parte V^ del dlgs 152/2006*, sia certificato conforme alla “classe A1” (norma UNI EN ISO 17225-2), conservando la documentazione pertinente.

(*Materiale vegetale prodotto dalla lavorazione esclusivamente meccanica di legno vergine e costituito da cortecce, segatura, trucioli, chips, refili e tondelli di legno vergine, granulati e cascami di legno vergine, granulati e cascami di sughero vergine, tondelli, non contaminati da inquinanti)

Dal 01 gennaio 2020: divieto di installazione di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa con una classe di prestazione emissiva inferiore a “4 stelle”.

 

TEMPERATURE DI RISCALDAMENTO

Obbligo di limitare la temperatura a massimi 19°C nelle residenze, uffici, attività ricreative/culto, e commerciali, a massimi 17°C negli edifici adibiti ad industria, artigianato e attività sportive.

 

 

Il Comune invita tutti i cittadini, in caso di concentrazioni particolarmente elevate di inquinanti atmosferici, ad adottare comportamenti di salvaguardia della salute, almeno per individui o gruppi sensibili (anziani, ammalati, bambini).

Inoltre, invita tutti i commercianti e artigiani a tenere chiuse le porte di accesso al pubblico.

 

Il sito del Comune di Bovolone e la relativa pagina Facebook saranno i canali preferenziali di avviso di attivazione del livello di allarme e del rientro al livello precedente, su comunicazione di ARPAV.

 

 

 

 

PER CONOSCERE LA CONCENTRAZIONE DI PM10

Da qui è possibile consultare i Bollettini dei livelli di allerta di ARPAV.

 

PER CONOSCERE QUANTE STELLE HA LA PROPRIA STUFA/CAMINO

Da qui (Allegato 1 al Decreto Min. Ambiente n.186-2017) è possibile consultare la classificazione ambientale per i generatori di calore alimentati con biomasse combustibili solide. La suddivisione in 5 classi ambientali (da 1 stella a 5 stelle) è in funzione delle emissioni inquinanti specifiche e del rendimento e riguarda  camini chiusi, inserti a legna, caminetti aperti, stufe a legna, stufe ad accumulo, cucine a legna, caldaie fino a 500 kW, stufe, inserti e cucine a pellet.

La classe di appartenenza è indicata nella documentazione fornita o messa a disposizione sul sito web del costruttore (Dichiarazione delle Prestazioni Ambientali o Attestato di Certificazione).

 

PER CONOSCERE LA CATEGORIA EURO DEL PROPRIO VEICOLO

Da qui (Portale dell'Automobilista) è possibile verificare la categoria Euro del proprio autoveicolo, motoveicolo e ciclomotore, inserendo la targa.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il