Ospedale San Biagio - Comunicato stampa - RETE CIVICA DEL COMUNE DI BOVOLONE

archivio notizie - RETE CIVICA DEL COMUNE DI BOVOLONE

Ospedale San Biagio - Comunicato stampa

 
Ospedale San Biagio - Comunicato stampa

 

A nome dell'Amministrazione comunale ringrazio la Regione Veneto, il Presidente Luca Zaia, l'Assessore Manuela Lanzarin, la V^ Commissione Consiliare Regionale per le politiche socio-sanitarie, il Consigliere regionale Alessandro Montagnoli e tutti i Consiglieri regionali del territorio che hanno dato un fattivo  interessamento,  il Direttore dell'Area Sanità e Sociale regionale Domenico Mantoan, il Sottosegretario di Stato Luca Coletto,  la Conferenza dei Sindaci, e in particolare il Presidente Flavio Massimo Pasini, il Direttore Generale dell'Azienda ULSS 9 Scaligera Pietro Girardi, dell'importante risultato raggiunto per i servizi sanitari del nostro territorio.

 

Grazie alla sinergia tra le Istituzioni si è potuto implementare l'ospedale San Biagio dei seguenti servizi:

  •  aumento fino a 70 posti letto per la riabilitazione funzionale;
  •  consolidamento dell'ospedale di comunità con 24 posti letto;
  •  hospice con 6 posti letto;
  •  punto di primo intervento h 24,

portando l'ospedale bovolonese tra le quattro strutture del Veneto  di coordinamento del Polo riabilitativo provinciale.

 

Un ringraziamento va anche alla Casa di Riposo San Biagio che ha messo provvisoriamente a disposizione i locali per consentire l'esecuzione dei lavori di realizzazione dell'ospedale di comunità.
 
L'Amministrazione ha voluto fortemente che l'ospedale di Bovolone mantenesse un ruolo importante per tutti i Comuni della media pianura veronese e ciò ha trovato una risposta favorevole e costruttiva nelle Istituzioni preposte.

 

Ancora una volta si ha conferma di quanto sia fondamentale la collaborazione tra gli  Enti per poter garantire in modo ottimale i servizi   e superare i campanilismi per il bene della collettività.

 

 L'ospedale San Biagio  è patrimonio di tutti ed è fondamentale utilizzarlo al meglio per rispondere ai bisogni dei cittadini del territorio.

 

Proprio in tale ottica l'Amministrazione ha investito    in termini di risorse economiche - e ricordo in proposito lo stanziamento comunale di € 150.000 per l'ospedale di comunità e la messa a disposizione di un contributo di € 100.000 e di parte dell'immobile denominato “Ex Scuole Elementari Maschili" per la realizzazione del Centro Diurno e Centro di Salute Mentale - e in termini di tempo dedicato a trovare la migliore soluzione possibile nell'ambito della programmazione dei servizi sanitari.

 

Questo risultato rappresenta  un ulteriore passo  nell'ottimizzazione dei servizi  sanitari del territorio: ci sono altri obiettivi da raggiungere, come la riduzione dei tempi di attesa, e l'amministrazione comunale continuerà a relazionarsi e rapportarsi  in modo costruttivo con tutti gli Enti preposti per far sì che la collaborazione porti  i risultati che i cittadini si attendono, nel miglior modo  e nel minor tempo  possibili.

 


Il Sindaco
Emilietto Mirandola


Pubblicato il 
Aggiornato il