Contributi regionali per rottamare impianti di riscaldamento domestico alimentati a legna - RETE CIVICA DEL COMUNE DI BOVOLONE

archivio notizie - RETE CIVICA DEL COMUNE DI BOVOLONE

Contributi regionali per rottamare impianti di riscaldamento domestico alimentati a legna

 
Contributi regionali per rottamare impianti di riscaldamento domestico alimentati a legna

 

E' ormai un dato certo che le emissioni della combustione della legna sono responsabili di buona parte dell'inquinamento da
PM10 primario, soprattutto se gli impianti utilizzati sono vecchi dal punto di vista tecnologico e non particolarmente curati nel
tempo sotto il profilo manutentivo e della pulizia delle canne fumarie.

La Regione Veneto che, assieme a Emilia- Romagna, Piemonte, Lombardia ha sottoscritto con il Ministero dell'Ambiente l'Accordo di Bacino padano, ha previsto:

  • il divieto, a partire da dicembre 2017 di installare generatori con classe di prestazione emissiva inferiore a 3 stelle e di continuare ad usare generatori di classe inferiore alle 2 stelle;
  • il divieto, entro il 31 dicembre 2019, di installare generatori con classe di prestazione emissiva inferiore a 4 stelle e di continuare ad utilizzare generatori di classe inferiore alle 3 stelle;
  • l'obbligo di utilizzare, nei generatori a pellet di potenza termica nominale inferiore a 35 kW, pellet certificato conforme alla classe A1.

Tali divieti si aggiungono alle limitazioni d'uso nel periodo invernale (1ottobre-31marzo), che il Comune di Bovolone ha previsto nella propria ordinanza n. 178/2018.

 

Per questo motivo, la Regione Veneto intende perseguire una politica destinata alla riduzione delle emissioni inquinanti inparticolare per il particolato PM10 e PM2.5 e al Benzo(a)pirene, promuovendo con la DGRV 126 del 12.02.2019 un "Bando per la concessione di contributi finalizzati alla rottamazione ed acquisto impianti termici"a favore di cittadini residenti nella Regione Veneto proprietari o locatari di abitazione, con scadenza 30.04.2019.

 

L'Allegato A alla DGRV 126/2019 contepla le seguenti iniziative:

1) Misura "A": contributi per la rottamazione dei generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa ed acquisto di impianti termici certificati, a basse emissioni ed alta efficienza, per il riscaldamento domestico, di potenza al focolare inferiore o uguale a 35 kW, costituiti da:
- stufe a pellet 
- stufe e termostufe a legna 
- cucine e termo cucine a legna e pellet
- camini chiusi inserti a legna 
- stufe ad accumulo alimentate a biomassa, con classificazione del generatore almeno 4 stelle ai sensi dl D.M. n. 186/2017 ed impiego di combustibile specificato nel bando di cui all'Allegato A;
2) Misura "B": concessione di contributi per la rottamazione dei generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa ed acquisto di caldaie, di potenza al focolare inferiore o uguale a 35 kW, certificate (UNI EN 303-5:2012), a basse emissioni ed alta efficienza, alimentate a biomasse, con classificazione del generatore almeno 4 stelle ai sensi dl D.M. n. 186/2017 ed impiego di combustibile specificato nel bando di cui all'Allegato A.

 

Il contributo concesso sarà pari al 50% della spesa sostenuta, comprensiva di IVA e comunque l'importo erogato non sarà superiore a:
- 1.600,00 € per ciascuno degli interventi di cui alla Misura "A",
- 5.000,00 €, per ciascuno degli interventi di cui alla Misura "B",

fino ad esaurimento delle somme disponibili.

 

Per la formazione della graduatoria, si terrà conto dei parametri di seguito riportati:

  • carico emissivo  di inquinanti originato dal Comune in cui si prevede l'intervento;
  • superamento o meno nel 2017, nell'agglomerato al quale appartiene il Comune, dei valori limite per il PM10 e/o del valore obiettivo del benzo(a)pirene;
  • reddito individuale del richiedente;
  • cronologia di arrivo delle domande.

I punteggi per quanto riguarda le emissioni sono contenuti, per ciascun Comune, nella tabella che costituisce l'Allegato B al presente provvedimento. Per Bovolone, il punteggio complessivo é 30.
I soggetti che hanno usufruito di un contributo per la medesima finalità con il Bando 2018 o che beneficiano/hanno beneficiato del Conto Termico non sono ammessi all'iniziativa di cui al presente Bando 2019.

 

La scadenza per la trasmissione delle istanze di contributo è il 30.04.2019.

 

Si allega la DGRV 126/2019 e gli Allegati A e B, nonchè i riferimenti della Struttura Regionale competente per chiedere ulteriori informazioni.

Per completezza, si aggiunge la classificazione a "stelle" dei generatori di calore a legno e l'ordinanza sindacale n. 178/2018.


Pubblicato il 
Aggiornato il