Decertificazione - RETE CIVICA DEL COMUNE DI BOVOLONE

Servizi al cittadino | Servizi Demografici | Decertificazione - RETE CIVICA DEL COMUNE DI BOVOLONE


Decertificazione nei rapporti fra Pubbliche Amministrazioni e Privati

 

L’art. 15 della legge 12 novembre 2011, n.183 " legge di stabilità 2012", ha modificato la disciplina del rilascio dei certificati da parte delle Pubbliche Amministrazioni che possono, dal 1 Gennaio 2012, essere rilasciati solo per la loro produzione ai privati.


Pertanto, da tale data, gli sportelli dell'Anagrafe, Stato Civile, Elettorale potranno rilasciare i certificati solo nei rapporti tra privati, ed a condizione che sugli stessi , a pena di nullità, sia apposta la dicitura "IL PRESENTE CERTIFICATO NON PUO’ ESSERE PRODOTTO AGLI ORGANI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE O AI PRIVATI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI". Ciò comporterà che per i certificati dell’anagrafe (residenza, stato di famiglia, contestuali, esistenza in vita, eccetera) implicherà il pagamento dell’imposta di bollo (art. 4 della tariffa alleg. A al D.P.R. 642/1972) e dei diritti di segreteria, ossia € 16,00 + € 0,52 per ciascun documento.


E’ opportuno ricordare che il cittadino può sempre rilasciare le autocertificazioni o dichiarazioni sostitutive di cui agli artt.46 e 47 del DPR 445/00 quando abbia a che fare con ?istituzioni private’: banche, assicurazioni, agenzie d’affari, poste italiane, notai (art. 2, D.P.R. 445).


L’autocertificazione ha lo stesso valore dei certificati (art. 46, D.P.R. 445) e non è soggetta a nessuna imposta di bollo né a nessun diritto di segreteria e nonché non è necessaria l’autenticazione della firma.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il